Loading...
Cerca
  • Serino, Istituto Comprensivo
    Promosso dal:
  • MIBAC|Cinema e Immagini per la Scuola

Partner ed Esperti

Partner ed Esperti

Italian Movie Award – Si occuperà della messa a disposizione delle
attrezzature necessarie alla produzione e post produzione del cortometraggio, pianificando la distribuzione nazionale ed internazionale attraverso il Festival Italian Movie Award e Plural+ Yought Video Festival On Migration Diversity e Social Inclusion – United Nations.

Nasce nel 2009 dal progetto innovativo del suo fondatore e attuale presidente, il regista Carlo Fumo, che ebbe l’idea di un grande evento cinematografico internazionale che potesse valorizzare un patrimonio culturale, storico e turistico unico come quello italiano. Non un semplice festival/evento, ma un vero e propri network di giovani professionisti in grado di realizzare
opere audiovisive, diffondere la cultura cinematografica attraverso proiezioni di opere provenienti da tutto il mondo, attrarre investimenti garantendo la presenza di grandi personalità del mondo del cinema e preparare i giovani attraverso la creazione di master e workshop di alta formazione. Tutte queste caratteristiche, raggruppate all’interno di una grande regione italiana
come la Campania, hanno dato vita a un appuntamento culturale, turistico e formativo unico nel suo genere. Negli anni, l’impegno e la determinazione nel perseguire questa mission, ha portato al coinvolgimento dei siti UNESCO di Paestum e Pompei dove il festival si è svolto nelle ultime 6 edizioni. Il tema della prossima edizione sarà: REBORN – humanity change, Earth rise again
(Rinascita – l’umanità cambia, il pianeta risorge). Come ogni anno la prossima edizione di Italian Movie Award ® verrà presentata in occasione del Festival
De Cannes presso l’Italian Pavilion. La kermesse poi proseguirà in Italia, precisamente in Campania con il percorso di alta formazione audiovisiva Italian Media Academy presso la nuova casa del festival, in collaborazione anche quest’anno con il Master di Cinema e Televisione dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli e della Scuola di Cinema di Napoli. Dopo sarà la volta di tre grandi appuntamenti collaterali: a Matera per annunciare le nomination 2020 in occasione del festival“I Sassi D’Oro”; a Mosca per il Russia-Italia Film Festival e infine a New York presso il quartier generale delle Nazioni Unite per Plural+ Youth Video Festival (UNAOC). Come di consueto il percorso di Italian Movie Award ® nel 2020 si concluderà con la cerimonia di premiazione e le proiezioni presso il The Paley Center For Media di Manhattan, quest’anno è prevista un’intera settimana newyorkese di grandi eventi, anteprime, formazione e incontri.

http://www.italianmovieaward.it/

BlowUp Factory – Onlus – Associazione Culturale sul Cinema e la Fotografia di Benevento – Produrrà materiale di backstage da utilizzare nei canali di comunicazione e da far proiettare all’evento finale.
Ideazione Teatro – Onlus – Associazione Culturale irpina che da 14 anni lavora in progetti di formazione con le scuole – Fornirà consulenza sulle tecniche di gestione della padronanza emotiva e linguaggio del corpo da parte dei bambini di fronte la macchina da presa.
S.H.R.O. – Istituto Sbarro Health Research Organization, organizzazione no profit di Philadelphia riconosciuta come Public charity. Fornirà consulenza indiviando un esperto sul territorio che possa fornire dati di incidenza delle malattie dovute a inquinamento ambientale.

esperti-leonearth

Viste le direttive sancite dalla legge 220 del 14 novembre del 2016, che prevede l’inserimento del cinema e dei media audiovisivi nelle scuole di ogni ordine e grado, il modello didattico propone attività didattiche, laboratoriali e di produzione audiovisiva, tendenti a creare un collegamento tra la costruzione di una coscienza critica, capace di implementare le capacità cognitive, e la facoltà di articolare il pensiero con elementi simbolici attraverso la grammatica delle immagini in movimento: pensare con gli occhi. Si avvieranno gli alunni in un percorso che li conduca alla consapevolezza della costruzione di senso attraverso le dinamiche della produzione cinematografica. Laboratori didattici innovativi, digitali e sperimentali, propedeutici alla produzione di un cortometraggio avente come tema la sensibilizzazione verso la sostenibilità ambientale, l’inclusione sociale e la cittadinanza attiva. Con esperti del settore della formazione e produzione cinematografica, saranno realizzati cinque laboratori, ognuno con un monte ore totale di trenta ore, ripartite in dieci ore di lezione frontale in aula, quindici di produzione cortometraggio e cinque destinate all’evento finale. I partecipanti seguiranno lezioni di regia, sceneggiatura, fotografia, montaggio e recitazione. Un laboratorio per ogni istituto inserito nella rete.

Carlo Fumo – Regista, Docente e Direttore Artistico dell’Italian Movie Award  Curerà il modulo di Regia istruendo nello specifico all’utilizzo tecnico delle attrezzature di ripresa. Il laboratorio di regia affronterà le regole e le tecniche – classiche ed alternative – atte a fissare un discorso cinematografico quali: il filmico. L’inquadratura. La scala dei piani. In campo e fuori campo. I movimenti di macchina. I raccordi. La Scene di dialogo. Campo e controcampo. Il profilmico. La soggettiva e lo sguardo filmico. L’uso espressivo del sonoro. Il set: ruoli, funzioni e strumenti di lavoro.

Pasquale Di Maria – Regista e Sceneggiatore, docente di sceneggiatura alla Scuola diCinema di Napoli. curerà modulo Sceneggiatura che partirà da un’impostazione teorica, affiancando momenti di esercitazione sulla scrittura creativa che favoriranno, per ogni allievo, la stesura individuale di sceneggiature. Durante le lezioni di sceneggiatura, per spiegare, ed analizzare ogni argomento ci si avvarrà di diversi esempi presi dalla storia del cinema: film, ma anche sceneggiature scritte. Il tutto volto allo sviluppo del soggetto di partenza di Leonearth e la corrispettiva sceneggiatura. Durante gli incontri in aula si affronteranno i seguenti elementi didattici: Breve storia della sceneggiatura. Gli elementi fondanti di una storia: idea-concept, tema. Dal soggetto breve a quello esteso. Il trattamento. Il paradigma cinematografico in tre atti. La struttura drammatica. Turning point e colpi di scena. Come si imposta una storia. Come si scrive la scena iniziale. Il secondo atto: il confronto e il conflitto. Il terzo atto e come si risolve una storia. L’ellissi. Le dinamiche visive della caratterizzazione. Il dialogo: funzione narrativa, informativa e caratterizzazione del personaggio. Le strategie del dialogo. Scrivere un personaggio.

Michele Salvezza – Regista e Docente di Fotografia Cinematografica presso gli istituti privati della Scuola La Tecnica di Benevento e la Scuola di Cinema Pigrecoemme di Napoli. Curerà modulo di Fotografia Cinematografica perché la fotografia nel cinema è qualcosa di assai articolato e complesso. Richiede conoscenze di illuminotecnica, di ottica, di fotografia e soprattutto la capacità di riuscire a riprodurre le atmosfere richieste dalla sceneggiatura, attraverso l’utilizzo delle giuste lenti, dei filtri e dei corpi illuminanti. Gli argomenti saranno: La nascita della macchina da presa come evoluzione della fotocamera. Le differenze tra cinema e fotografia. La luce e la sua misurazione. La luce naturale e la luce artificiale. Il bilanciamento del bianco. L’esposimetro per misurare la luce. I filtri e le gelatine di conversione. Il colore e il bianco e nero. Elementi di post produzione e color correction.

Pierluigi Inarta – Docente e Operatore di Montaggio professionista curerà modulo di Montaggio e post produzione. Il laboratorio di montaggio verterà sull’utilizzo pratico degli strumenti di editing del software, ma, allo stesso tempo, verranno fornite le indicazioni principali riguardo ai problemi linguistici legati al montaggio, la gestione dello spazio e del tempo cinematografico. Gli argomenti didattici sono i seguenti: Introduzione al montaggio. Le inquadrature e il lavoro del montatore. Approccio al programma di montaggio. L’interfaccia del software e i comandi fondamentali. Gli effetti e la loro gestione. Uso avanzato della timeline. Le basi del compositing e della correzione colore. Effetti di base per capire il compositing. L’esportazione: compressione di un filmato per il web e per il broadcast.

Danilo Autero – Regista teatrale, attore professionista e docente di recitazione curerà modulo di Recitazione che si baserà sulla sceneggiatura prodotta dai ragazzi arrivando al confronto con il personaggio e alla sua rappresentazione di fronte a una macchina da presa. Si permetterà agli allievi di cominciare a confrontarsi con le proprie capacità, a misurare le proprie attitudini e a muoversi nell’apprendimento della pratica attoriale al fine di sviluppare al meglio i personaggi descritti e caratterizzati nella sceneggiatura. (Il docente di recitazione se sarà necessario comporrà, per fini drammaturgici e nel rispetto della sceneggiatura, due gruppi di lavoro suddivisi tra un minimo di 10 ragazzi per le scuole medie e 10 per le scuole superiori. Questo a causa di un’ellissi temporale presente ed esposta nel soggetto).

Responsabile Scientifico

Responsabile Scientifico del progetto (ESTERNO ALLA SCUOLA) è il dott. Antonio Cataruozzolo, ideatore, direttore e manager didattico della Scuola di Cinema “Zirma Cine Lab”, scuola di formazione e produzione cinematografica irpina, che oltre a dare l’opportunità di sviluppo e partecipazione in attività culturali, ha consentito soprattutto di avere lo spazio e l’occasione di potersi cimentare in discipline non accessibili sul territorio, come quelle attinenti al settore cinematografico. La peculiarità è stata soprattutto la scelta delle location ospitanti le attività didattiche e le produzioni dei corti finali, che di anno in anno hanno cambiato sede. Scelte orientate alla valorizzazione del patrimonio storico artistico, dei beni culturali, architettonici e paesaggistici della provincia di Avellino, riutilizzando vecchi monasteri, castelli e palazzi antichi. Laureatosi con 110 e lode in Imprenditoria e Creatività per Cinema e Televisione presso l’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli avendo come relatore di tesi il critico cinematografico Valerio Caprara, ha lavorato in seguito come suo assistente alla docenza in diversi corsi di formazione cinematografici presso la Scuola di Cinema di Napoli quali: Saper vedere il Cinema, corso di Analisi e Critica Cinematografica. Noir Factory, corso di Storia del Noir e Scrittura di soggetti e sceneggiature di genere Noir. The Serial Lab, laboratorio di analisi e critica delle nuove forme ed espressioni della serialità televisiva. Nel 2019 è stato nominato docente esterno per due laboratori di formazione cinematografica nelle scuole, per il progetto I-s.e.e. – I.ntentional S.creen E.ducational E.nvironment (Ambienti di Educazione Attivi/intenzionali alle Culture Visive dello Schermo), rientrante nella traccia A3 – CinemaScuola LAB – Cinema per la Scuola – I progetti delle e per le scuole promulgato dai ministeri del MIUR e dal MiBAC attraverso la piattaforma digitale Monitor440. Progetto al quale ha preso parte anche il nostro Istituto Scolastico. Nello specifico il dott. Cataruozzolo ha sviluppato i laboratori: I-see the World: “Storia, modelli e forme della rappresentazione” presso l’Istituto Comprensivo “Tentindo” di Chiusano San Domenico (Av) e i-See the Others Il mondo è nella mia testa. Il mio corpo è nel mondo” presso il Liceo Artistico “Majorana” di Grottaminarda (Av), per i quali, oltre ad aver svolto in maniera eccellente le attività laboratoriali in aula, ha prodotto due cortometraggi di notevole spessore contenutistico e simbolico. Ha inoltre ricoperto il ruolo di Project Manager per un progetto di Promozione Cinematografica nel 2018, rientrante nel Piano operativo annuale di promozione dell’attività cinematografica ed audiovisiva emanato dalla Film Commission Regione Campania. Titolo del progetto Ateneum: Uomini ed Eroi – Rassegna di Cinema Sportivo, nel quale sono state progettate e sviluppate attività didattiche, proiezioni ed incontri con gli alunni delle scuole primarie del comune di Montecalvo Irpino, ospitando in uno degli incontri anche il giornalista e documentarista sportivo Federico Buffa. È ideatore e direttore artistico del format di incontri RetròGusti, promosso dall’Associazione Culturale “Kathàros”, che ha da statuto come obiettivo primario la divulgazione della cultura cinematografica, e che con il format RetròGusti, alla luce degli elementi storici, culturali ed enogastronimici che costituiscono l’humus e l’identità territoriale di un’area specifica, individua quelle commistioni e collegamenti intertestuali con i quali ricomporre e rivisitare la tradizione, gli immaginari e la memoria collettiva di un luogo attraverso il cinema.